Vai al contenuto della pagina

L’architettura del SITR

In accordo con quanto previsto dalla Direttiva INSPIRE, gli elementi che compongono la IDT del SITR comprendono i metadati, i set di dati territoriali, i servizi relativi ai dati territoriali, i servizi di rete, gli accordi relativi all’accesso, alla condivisione e all’utilizzo di dati, e infine le procedure e i processi di coordinamento e monitoraggio.

Il database territoriale che raccoglie i dati geografici della Regione Sardegna è denominato “DB Unico” poiché è l'unica fonte dati certificata e validata da cui si alimentano i servizi di pubblicazione del SITR-IDT. Oltre ad accogliere i dati veri propri (immagini e dati vettoriali), il DB Unico ospita anche informazioni relative all'”anagrafica dei dati” contenuta nei metadati descrittivi (standard ISO19115), alla struttura fisica descritta nel Feature catalogue (standard ISO19110) e alla vestizione del dato (cioè lo stile di pubblicazione) contenuta nel database denominato Portrayal catalogue (standard ISO19117).

I metadati descrivono il dato geografico indicando informazioni generali, relative ad esempio alla genealogia, alla sua descrizione, all’anno e al soggetto che lo ha prodotto, alle modalità per la consultazione o l’acquisizione, alla sua localizzazione e alle limitazioni all’uso e all’accesso. I metadati catalogati nel SITR sono realizzati in accordo con lo standard ISO 15836 (noto anche come Dublin Core), e con lo standard ISO 19115, recepito da INSPIRE nella realizzazione del profilo che è stato poi acquisito dal CNIPA per la definizione dei metadati da adottare in Italia per l’alimentazione del Repertorio Nazionale Dati Territoriali. Quindi tramite i metadati è possibile per chiunque ricercare un dato presente nel DB del SITR-IDT, valutarne la congruenza con le specifiche necessità ed eventualmente ricollegarsi ai servizi di esposizione del dato stesso per la sua consultazione e/o accesso.

Il Feature catalogue (FC) contiene la descrizione della struttura fisica di ogni dato presente nel DB Unico del SITR, definisce un catalogo degli oggetti spaziali e descrive le entità con cui sono modellati i fenomeni della realtà con rilevanza territoriale denominate feature types (FT) (es. l'insieme dei poligoni che rappresentano le aree percorse da incendio nell'anno 2008 costituisce una feature type). Lo standard di riferimento (ISO19110) permette quindi descrivere la forma del dato ossia poligono, linea, punto (per i dati vettoriali) o pixel (per le immagini), gli attributi associati (es. area, perimetro, descrizione, ecc.) ed eventuali relazioni esistenti tra le FT.

I metadati e il Feature catalogue alimentano il catalogo dati, che costituisce l’unico punto d'accesso alle informazioni geografiche del SITR-IDT, e che permette di consultare gli strati cartografici disponibili attraverso le loro informazioni “anagrafiche ” (metadati) e la loro struttura fisica (Struttura dei dati).

Le informazioni relative ai metadati e al FC sono strettamente correlate tra loro e ai dati del DB Unico. Infatti uno dei requisiti fondamentali che un dato geografico deve possedere per poter essere conferito al DB Unico è quello di essere accompagnato dalla "scheda" dei metadati e da quella relativa al Feature catalogue debitamente compilate. Quindi tutti i dati del DB Unico devono consultabili attraverso il catalogo dati e di conseguenza devono avere una propria scheda nei metadati e nel Feature catalogue. Proprio a causa della stretta correlazione esistente tra metadati e Feature catalogue è possibile essere reindirizzati dalla scheda metadato alla corrispondente scheda descrittiva del dato presente nel Feature catalogue.

- Catalogo dati
- Il Repertorio Nazionale dei Dati Territoriali

  • CONDIVIDI SU: