Vai al contenuto della pagina
Logo Regione Sardegna

SardegnaPatrimonio

WFS SITR

Il WFS (Web Feature Service) permette di interrogare, attraverso query spaziali o alfanumeriche, le feature delle cartografie che la Regione Sardegna mette a disposizione all'interno del SITR. Successivamente è anche possibile salvare il dato sul disco locale dell’utente. Per poter utilizzare questo servizio bisogna disporre di un'applicazione GIS che supporti l'uso del WFS; nella fase di inserimento del servizio bisogna copiare nell'apposito campo il link qui sotto indicato.

Il server WFS è limitato ad un massimo di 100.000 feature per richiesta per evitare un eccessivo carico sui server.

Alcuni software GIS non supportano ancora la versione 1.1.0, per utilizzare la precedente basta specificare la versione nell'url (es.: http://webgis.regione.sardegna.it/geoserver/ows?service=WFS&request=GetCapabilities&version=1.0.0).

I dati catastali, pur essendo presenti nell'elenco dei layer, sono disponibili in via sperimentale solo ad alcuni uffici regionali.

Condizioni d'uso e note legali

Servizio WFS per i dati vettoriali del SITR-IDT
http://webgis.regione.sardegna.it/geoserver/ows?service=WFS&request=GetCapabilities

Servizio WFS per i dati vettoriali della banca dati PPR 2006
http://webgis2.regione.sardegna.it/geoserverppr2006/ows?service=wfs&version=1.1.0&request=GetCapabilities

Servizio WFS per i dati vettoriali del DataBase Multi Precisione
http://webgis.regione.sardegna.it/geoserverdbmp/ows?service=wfs&version=1.1.0&request=GetCapabilities

Versione WFS: 1.1.0

Come accedere ai dati su un client desktop
È possibile, ad esempio, connettersi al repertorio dati del SITR utilizzando un client GIS desktop. Uno di questi è Quantum GIS, un progetto ufficiale della Open Source Geospatial Foundation (OSGeo). Il software è open source, pertanto può essere scaricato gratuitamente su Linux, Unix, Mac OSX, e Windows. Per caricare un dato su QGIS è sufficiente cliccare sul pulsante "Layer” del menu e aggiungere un layer WFS. È necessario poi incollare uno dei link indicati nel campo url. Se la connessione è andata a buon fine verrà visualizzata la lista dei layer disponibili.

Approfondimenti:
Web Feature Service
QGIS.org

  • CONDIVIDI SU: