Vai al contenuto della pagina

Database geotopografico alla scala 1:10.000 (DBGT10K)

Il Database geotopografico alla scala 1:10.000 (DBGT 10k) è una banca dati contenente, per tutto il territorio regionale, le entità geografiche provenienti dalla carta tecnica regionale numerica (CTRN) alla scala 1:10.000, realizzata tra il 1994 e il 2000, e successivamente aggiornate con le informazioni contenute in altre banche dati territoriali, quali la carta dell'uso del suolo (UdS) e gli strati prioritari relativi alla viabilità e all'idrografia (DBPrior 10k), le ortofoto del 2003, 2004 e 2006.
La struttura del DBGT 10k è stata realizzata sulla base del DM 10 novembre 2011.
In questa sezione è disponibile il contenuto del DBGT 10k organizzato in Strati, Temi e Classi, rappresentati nel sistema di riferimento nativo WGS84 UTM32N, in formato SHP e DBF sia originario che semplificato.
Il DBGT 10k in formato GDB e il progetto MXD con la simbologia possono essere richiesti presso gli uffici del Servizio Osservatorio del paesaggio e del territorio, sistemi informativi territoriali.
Il DBGT 10k è disponibile, suddiviso in sezioni, anche nel formato raster TIFF georeferenziato nel sistema di riferimento nativo WGS84 UTM32N. Il download può essere effettuato accedendo al navigatore “Sardegna Mappe Download raster”.
Il mosaico raster del DBGT10k può essere consultato, come mappa di sfondo, su qualunque navigatore.

Poiché le informazioni del DBGT 10k derivano dalla CTRN, non tutte le Classi risultano compilate.

Specifiche di contenuto DBGT (file PDF)
Scheda metadato Classi DBGT
Scheda metadato Classi DBGT semplificate
Legenda DBGT10K (file PDF)
Sardegna Mappe Download raster

Nota: si consiglia di scaricare e leggere il file PDF contenente le specifiche di contenuto del DBGT che aiutano a comprendere le informazioni contenute nei vari strati.


Strato 00: informazioni geodetiche e fotogrammetriche
Riunisce le informazioni di carattere geodetico (reti planimetriche, reti altimetriche, …) e le informazioni sulle coperture cartografiche e fotogrammetriche dei territori.
Sono inoltre compresi i riferimenti alle metainformazioni.

- Strato 00: Informazioni geodetiche e fotogrammetriche
- Strato 00 semplificato: Informazioni geodetiche e fotogrammetriche


Strato 01: viabilità, mobilità e trasporti
E' lo strato che raccoglie le informazioni relative alla mobilità ed ai trasporti di qualunque natura essi siano. Lo strato descrive:
- la modellazione per aree che raccoglie prevalentemente le caratteristiche geometrico costruttive delle infrastrutture di trasporto;
- la modellazione della viabilità con grafi di simulazione delle correnti di traffico, più rivolta all'espletamento delle caratteristiche di interesse trasportistico della mobilità.
Si raggruppano perciò in questa sezione della specifica i seguenti contenuti:
- Strade e relativi particolari, comprendendo sia le infrastrutture costituenti la viabilità primaria che quella secondaria, all’interno del tema "strade" sono comprese aree destinate in modo specifico alla circolazione veicolare e/o pedonale e/o a quella dei cicli.
- Infrastrutture di trasporto su ferro e relativi particolari, comprendendo in questa voce sia ferrovie che metropolitane, tranvie, funicolari.
- Impianti e infrastrutture di trasporto di altro genere e relativi particolari, comprendendo in questa voce il trasporto a fune (funivie, sciovie ecc…), le modalità di connessione trasportistica su acqua (traghetto…), altre strutture di trasporto.

- Strato 01: viabilità, mobilità e trasporti
- Strato 01 semplificato: viabilità, mobilità e trasporti


Strato 02: immobili ed antropizzazioni
Lo strato "Immobili e antropizzazioni" raccoglie la definizione di tutti quegli oggetti che derivano da attività antropica nel territorio e che non costituiscono infrastruttura di trasporto (descritte invece nello strato specifico). Vi appartengono i seguenti temi:
- edificato (sia di natura abitativa che industriale che attività del terziario);
- manufatti (opere che non hanno carattere di stabilità in termini di abitabilità e localizzazione umana); variamente dislocati nel territorio;
- opere per il trasporto (opere come i manufatti ma di maggiore complessità);
- opere di difesa del suolo;
- opere idrauliche di difesa e di regimazione idraulica.

Strato 02: Immobili ed antropizzazioni
Strato 02 semplificato: Immobili ed antropizzazioni


Strato 03: gestione viabilità e indirizzi
Questo strato raggruppa i vari punti di vista secondo cui può essere organizzata l'infrastruttura viabilistica, e cioè il punto di vista della toponomastica ed il punto di vista amministrativo. Il punto di vista della toponomastica è inoltre funzionale all’integrazione nel Data Base Topografico degli Accessi e dei Numeri Civici.
È d’obbligo il riferimento, per l’organizzazione dei principali concetti, alle normative nazionali vigenti ed in particolare per la trattazione di
- toponomastica e della numerazione civica il regolamento:
“REGOLAMENTO ANAGRAFICO DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE (legge 24 dicembre 1954, n. 1228 – D.P.R. 30 maggio 1989, n.223) – avvertenze e note illustrative
- di Catasto delle Strade il decreto:
D.M. 1 giugno 2001 (S.O. n.6 alla G.U. n.5 del 7.1.02). Modalità di istituzione ed aggiornamento del catasto delle strade ai sensi dell’art. 13 comma 6 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285 e successive modificazioni

Strato 03: gestione viabilità e indirizzi
Strato 03 semplificato: gestione viabilità e indirizzi


Strato 04: idrografia
Lo strato "Idrografia" raccoglie i temi inerenti la descrizione dei corpi idrici, della costa e delle acque marine.
I contenuti di questo strato sono ripartiti nei seguenti temi:
- Acque interne e di transizione
- Acque marine
- Ghiacciai e nevai perenni
- Reticolo idrografico
Viene stabilita una stretta consistenza tra le classi del tema Acque interne e di transizione e quelle del tema Reticolo idrografico.
Nell'ambito di quest'ultimo infatti sono definite le classi che forniscono una rappresentazione simbolica dei corsi d'acqua in modo da realizzare una struttura vettoriale più adatta ad elaborazioni spaziali; tale struttura è stata integrata con tipi di informazioni non direttamente rilevabili sul territorio quali lo sviluppo di tracciati sotterranei o l'integrazione della rappresentazione simbolica di infrastrutture per il trasporto delle acque (le condotte), allo scopo di dare un contesto di riferimento per la correlazione di informazioni che nel loro complesso danno ragione del ciclo complessivo delle acque.
Gli edifici funzionalmente adibiti al servizio di attività portuali o relativi a impianti inerenti le acque, nonchè le opere di regimazione delle acqua, di tutela delle sponde e a servizio del trasporto su acqua rientrano, opportunamente qualificati, nello strato "Immobili"; in taluni casi vengono specificati vincoli di consistenza tra gli attributi spaziali di classi dello strato Idrografia e dello strato Immobili come esemplificato nella figura successiva
Parte della terminologia adottata (sia per questo strato che per i temi dello strato Immobili relativi ad edifici e opere inerenti l'Idrografia) è stata desunta dallo standard di cartografia nautica "IHO - S57: Transfer Standards for Digital Hydrographic Data"; trattandosi tuttavia di uno standard di cartografia numerica esso non è stato utilizzato come riferimento per la strutturazione delle classi.

Strato 04: idrografia
Strato 04 semplificato: idrografia


Strato 05: orografia
In questo strato sono inclusi il tema dell’altimetria con la descrizione di curve di livello e punti quotati, il tema della batimetria con la descrizione delle curve batimetriche e dei punti batimetrici (fondali), il tema delle forme naturali del terreno, cioè di quegli elementi ausiliari di lettura della morfologia del territorio e il tema dei modelli digitali del terreno

Strato 05: orografia
Strato 05 semplificato: orografia


Strato 06: vegetazione
Lo strato della vegetazione definisce classi di entità di natura vegetale raggruppati secondo la seguente classificazione:
- aree agro-forestali
- verde urbano ed extraurbano sistemato (viali alberati, alberi monumentali.).
I criteri di classificazione adottati dipendono dalla natura topografica del dato e dall'osservabilità dello stesso. Il territorio è individuato in logica di copertura del suolo osservabile prescindendo dai parametri d'uso che dipendono dal grado di intervento antropico sul territorio e che riguardano principalmente le tematizzazioni (uso suolo.) del dato geografico.

Strato 06: vegetazione
Strato 06 semplificato: vegetazione


Strato 07: reti di sottoservizi
Appartengono a tale strato tutte le reti tecnologiche propriamente dette, mentre i relativi manufatti (pozzetti, chiusini, ecc.) sono appartenenti allo strato dei Manufatti.

Strato 07: reti di sottoservizi
Strato 07 semplificato: reti di sottoservizi


Strato 08: località significative e scritte cartografiche
Le Località significative risultano utili per l'orientamento nel territorio e prime permettono di accogliere nel DB località significative o aree geografiche che non sarebbero altrimenti recuperabili nelle classi degli altri Strati

Strato 08: località significative e scritte cartografiche
Strato 08 semplificato: località significative e scritte cartografiche


Strato 09: ambiti amministrativi
E' lo strato che raccoglie le informazioni riferite ai principali ambiti territoriali di valenza amministrativa.
L'acquisizione delle classi di questo Strato deve riferirsi a ambiti con valenza ufficiale, nella versione attuale delle specifiche si tiene conto solo delle Amministrazioni principali: Comune, Comunità montana, Provincia, Regione, Stato.

Strato 09: ambiti Amministrativi
Strato 09 semplificato: ambiti Amministrativi


Strato 10: aree di pertinenza
Si raggruppano in questo strato le vaste aree all'interno delle quali spesso insistono oggetti di diversa natura e che appartengono a strati differenti e classi differenti. In questo tema sono perciò classificate le aree di perimetrazione di questi oggetti complessi.

Strato 10: aree di pertinenza
Strato 10 semplificato: aree di pertinenza

  • CONDIVIDI SU: